1) Quartiere Castello: il più suggestivo, domina e scruta dall'alto tutta la città. Ancora visibili in parte le possenti mura di fortificazione, le torri medievali erette dai dominatori Pisani (Torre di San Pancrazio e Torre dell'Elefante) e la magnifica Cattedrale di Santa Maria, la cui facciata svetta imponente su Piazza Palazzo. Passeggiando per le strette viuzze in ciottoli si respira un'atmosfera magica e si possono ammirare scorci mozzafiato!

2) Bastione Saint Remy: il monumento più scenografico della città, edificato in stile classicheggiante tra il 1896 e il 1902, prende il nome dal primo viceré Piemontese che lo fece costruire. Collega il quartiere Castello alla città bassa attraverso la doppia scalinata in calcare locale. Giunti all'enorme terrazza panoramica si possono ammirare la Sella del Diavolo e l'intero Golfo degli Angeli. Imperdibile al tramonto!

3) Quartiere Marina: il quartiere, originariamente abitato da pescatori e commercianti, oggi è il più vivace e multietnico della città. Passeggiare nelle sue strette vie è un vero percorso sensoriale: si va dalla vista dei palazzi storici che si affacciano sul porto, ai profumi della cucina internazionale e locale che si uniscono, ai colori dei negozi di artigianato sardo e orientale. Immancabile una visita all'Area Archeologica di Sant'Eulalia.

4) Palazzo Civico: percorrendo la Via Roma ci si imbatte nella facciata del Palazzo Civico cittadino, incorniciata dalle caratteristiche palme. Totalmente realizzato in pietra calcarea bianca, presenta una commistione di stile gotico-catalano e art nouveau. Di fronte, nella zona del porto, è possibile concedersi un giro a 50 metri d'altezza sulla ruota
panoramica.

5) Lungomare Poetto: la spiaggia Cagliaritana, immancabile tappa durante la visita della città. Oltre un mare cristallino e un'ampia spiaggia libera che si estende per parecchi km, offre una serie di servizi. Il lungomare, recentemente riqualificato, è lo spazio perfetto per gli sportivi: jogging, skateboard, ciclismo e pattinaggio. Non solo, i numerosi chioschi e ristoranti offrono la possibilità di un aperitivo o un pasto cullati dalla brezza marina.

6) Parco naturale Molentargius-Saline: un'oasi a pochi passi dal centro città e dal Poetto. Si tratta di un enorme complesso naturalistico, habitat perfetto per numerose specie animali e vegetali protette. Tra esse spicca la presenza del fenicottero rosa che qui nidifica e vive gran parte dell'anno.

7) Punti panoramici: Cagliari è una città pittoresca che mostra le sue mille sfaccettature a seconda del luogo in cui la si guarda. Per gli amanti della fotografia panoramica, ecco gli angoli della città consigliati: Colle San Michele, Monte Urpinu, Castello, Viale Buoncammino, Cittadella dei Musei.

8) I musei: secoli di storia, archeologia e arte sono ospitati nei numerosi musei della città. Meritano una visita: la Cittadella dei Musei (al suo interno troviamo la Pinacoteca, il Museo delle cere anatomiche, il Museo Archeologico e il Museo d'arte siamese), la Galleria Comunale d'Arte immersa tra il verde e le piante secolari dei Giardini Pubblici. Mostre d'arte temporanee sono ospitate anche nel complesso museale del Castello San Michele e all'ExMa.

9) Piazza Yenne e le vie dello shopping: merita un posto d'onore nei luoghi imperdibili di Cagliari: Piazza Yenne è il punto di ritrovo di turisti e Cagliaritani di ogni età. La piazza, che ospita tavolini di bar, locali e ristoranti, si anima particolarmente in primavera e estate. Luogo di movida e svago con vista sul porto e sulla città alta. A pochi metri Via Garibaldi e Via Manno, le storiche vie dello shopping cittadino.

10) Anfiteatro Romano: la più imponente testimonianza della Sardegna Romana. Edificato tra il I e il II sec. d.C. Sulle pendici del Colle di Buoncammino: parte di arena, corridoi e gradinate vennero scavati nella roccia viva, mentre altre parti costruite con blocchi di calcare. Poteva ospitare fino a 100mila spettatori che assistevano a lotte tra gladiatori (munera) e lotte tra uomini e belve feroci (venationes).